Regulation

La South African Reserve Bank incoraggia un comportamento amichevole con le criptovalute

L’autorità prudenziale della Reserve Bank of South Africa spedito fuori linee guida alle sue filiali nel tentativo di prevenire attività illecite, incoraggiando le banche a non tagliare tutti i legami con la criptovaluta.

Ha suggerito che un tale atto potrebbe causare un rischio maggiore a lungo termine.

L’avviso ufficiale è stato firmato dal CEO della Prudential Authority Fundi Tshazibana. In passato, alcune banche sudafricane avevano interrotto i rapporti con i fornitori di servizi di criptovalute (CASP), come vengono chiamati nel documento, a causa di normative poco chiare o di un fattore di rischio elevato.

Tuttavia, l’avviso sottolinea che la valutazione del rischio non significa abbandonare completamente le criptovalute:

“La valutazione del rischio non implica necessariamente che gli enti debbano cercare di evitare del tutto il rischio (denominato anche de-risking), ad esempio, attraverso la risoluzione all’ingrosso delle relazioni con i clienti che possono includere i CASP”.

Continua dicendo che una tale mossa potrebbe anche essere una “minaccia” per l’integrità finanziaria generale, in quanto potrebbe limitare le possibilità di trattare questioni come il riciclaggio di denaro.

A fine luglio, la Reserve Bank rilasciato una valutazione dei rischi all’interno del settore bancario locale. Secondo il rapporto, le criptovalute e le risorse virtuali sono state incluse tra le prime 10 minacce identificate dalle principali banche locali.

Imparentato: La Banca centrale europea affronta le linee guida sulla licenza delle risorse digitali

Prima del rapporto, il governo sudafricano ha pubblicato un piano che prevedeva la classificazione delle criptovalute come risorsa finanziaria ai fini normativi. Le leggi relative alla classificazione sono attese entro i prossimi 12 mesi.

Gli scambi di criptovalute in Sud Africa hanno reagito positivamente a questo annuncio. Molti credono che questa mossa guiderà l’adozione nel paese. Il paese ha visto importanti segnali di interesse e innovazione nella comunità delle criptovalute, inclusi casi d’uso delle criptovalute “nella vita reale” o IRL.

Il Sudafrica ospita progetti di criptovalute come Bitcoin Ekasi, una township che ha introdotto Bitcoin come mezzo per rafforzare l’indipendenza finanziaria delle comunità locali svantaggiate e Unravel Surf Travel, una compagnia di viaggi pro-crypto con sede in Sud Africa.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Back to top button