NFT

L’Ucraina metterà all’asta le donazioni NFT ricevute

Borodyanka, Bucha Raion di Kyiv Oblast dell’Ucraina. Fonte: Twitter/SputnikATO

L’Ucraina sta preparando il lancio di una pagina web in cui metterà all’asta circa 300 token non fungibili (NFT) che il paese ha ricevuto in donazioni.

Tra le NFT donate, c’è a CryptoPunkche è stato inviato all’indirizzo ufficiale di Ethereum (ETH) del paese all’inizio di marzo, secondo Etherescan transazioni. Alex Bornyakov, viceministro della Trasformazione digitale dell’Ucraina, ha affermato di aspettarsi il CryptoPunk per recuperare circa 200.000 USD, secondo a Bloomberg.

Bornyakov ha osservato che la maggior parte degli altri NFT donati non sono preziosi. Più specificamente, ha affermato che tra il 5% e il 10% degli NFT donati potrebbero essere preziosi.

La pagina Web potrebbe essere pubblicata non appena questa settimana e conterrebbe anche 10 raccolte NFT create da società indipendenti che hanno impegnato tutti i proventi in cause ucraine. Le vendite dovrebbero svolgersi sul principale mercato NFT Mare aperto.

“Vogliamo solo mostrare quante persone stanno facendo questo e come sono ispirate da quegli eventi e come vogliono aiutare l’Ucraina”, ha detto Bornyakov.

Il governo ucraino ha iniziato ad accettare donazioni di criptovalute nelle prime ore dell’invasione russa, a partire da bitcoin (BTC), ethereum e tether (USDT). Tuttavia, da allora il paese ha esteso l’elenco per includere un totale di 14 criptovalute.

Come riportato, a metà marzo, l’Ucraina Ministero della Trasformazione Digitalein collaborazione con lo scambio di derivati ​​crittografici FTX e piattaforma di picchettamento Everstakeha lanciato il sito di raccolta fondi crittografico del paese chiamato Aiuti per l’Ucraina.

Secondo il sito web, la community ha raccolto oltre 60 milioni di dollari, che include BTC 432, ETH 9.068, DOT 433.967, SOL 7.626 e USDT 9,2 milioni, tra gli altri.

Alla fine di marzo, il governo ucraino ha lanciato il “Meta History: Museum of War”, una raccolta di NFT a tema bellico con lo scopo di aiutare il paese a raccogliere fondi aggiuntivi per sostenere il suo esercito e i civili. In particolare, il primo giorno il paese ha venduto 1.282 di questi NFT, aumentando di 190 ETH (640.705 USD).

Secondo Bornyakov, la raccolta di fondi con gli NFT è “ancora più impattante” della semplice richiesta di donazioni in criptovalute. “Poi puoi conservare un pezzo e sarà con te fino a quando non deciderai di venderlo. È ancora là fuori, ricorda ancora alle persone cosa è successo”, ha detto.

Intanto il Fondazione per lo sviluppo stellareun’organizzazione no-profit fondata per supportare lo sviluppo e la crescita della rete open source Stellar (XLM), si è impegnata a donare criptovalute per aiutare i rifugiati ucraini.

Secondo quanto riferito, la fondazione ha raccolto 20 milioni di dollari e darà 300 dollari di criptovalute a 66.000 ucraini. Secondo Bornyakov, le persone con bambini e residenti a basso reddito avranno la priorità e i residenti potrebbero incassare MoneyGram posizioni.

____

Per saperne di più:
– Crypto aiuta l’Ucraina a difendersi dall’invasione russa, ecco come puoi contribuire
– L’Ucraina vende 1.282 NFT a tema bellico in un giorno

– L’Ucraina lancia il sito di raccolta fondi Crypto con FTX mentre le donazioni rallentano
– Come donare responsabilmente a cause ucraine

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Back to top button